I CONTRATTI A TERMINE

La normativa dei contratti a termine è ben spiegata sul portale  dell’Agenzia per il lavoro; è mia intenzione sottolineare comportamenti di alcuni datori di lavoro che, contando sulla relativa scarsa conoscenza delle normative, utilizzano i contratti a termine in maniera illecita.

L’utilizzo scorretto dei contratti a termine

Le maglie larghe della legge hanno permesso a molti datori di lavoro di usare i contratti a termine per posizioni e situazioni che avrebbero richiesto, chiaramente,  l’instaurarsi di un rapporto a tempo indeterminato.

Uno degli illeciti più frequentemente riscontrati è l’insufficiente o generica motivazione per l’apposizione di un termine al contratto di lavoro; la eccessiva genericità delle ragioni giustificative la durata determinata del rapporto di lavoro violano l’art.1, comma 2 del  D.Lgs. 6 Settembre 2001 n. 368, in quanto non permettono di comprendere le particolari esigenze del datore di lavoro e, di conseguenza, impediscono, qualora richiesto dal dipendente, di effettuare ogni verifica sulla reale sussistenza delle cause dichiarate.

I dipendenti che, durante un rapporto di lavoro a tempo determinato, si rendessero conto che l’apposizione del termine non era giustificata da alcuna specifica ragione temporale nè dalle mansioni svolte, farebbero bene a rivolgersi ad un legale per vedersi riconosciuti i propri diritti.

Chi volesse, in maniera preventiva, controllare se il contratto a termine proposto dal datore di lavoro riporta giustificazioni generiche (attenzione perchè talvolta sono ben mascherate) può inviare copia del contratto all’indirizzo: pierpaolo.sposato@fastwebnet.it

Riceverà, gratuitamente, un primo parere in merito

I CONTRATTI A TERMINE ultima modifica: 2009-01-31T16:39:42+00:00 da pps9000
Share
Questo articolo è stato pubblicato in Contratti di lavoro e taggato come , il da

Informazioni su pps9000

Laureato in Chimica Industriale, maturo le prime esperienze professionali, nelle funzioni Vendita e Marketing, in società multinazionali americane del settore Farmaceutico. Divenuto dirigente assumo diversi incarichi sino a diventare Responsabile della Funzione Risorse Umane nella sussidiaria italiana della Pharmacia S.p.A. Ho pubblicato libri ed ebook per la Franco Angeli, la Bruno Editore e la Wide Edizioni. Sono amministratore del blog " Il lavoro dipendente".