OSSERVAZIONI SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI

L’Istat continua a sfornare dati che mostrano il continuo aumento del ricorso alla  Cassa Integrazione Guadagni  ,specialmente, da parte delle grandi aziende private.

Ci sono, in questa situazione, alcune osservazioni che dovrebbero essere tenute in attenta considerazione dai dipendenti delle aziende, che si apprestano a richiedere l’autorizzazione ad ore di Cassa Integrazione Guadagni, sia ordinaria che straordinaria.

La prima raccomandazione è quella di non lasciare le Rappresentanze Sindacali, siano esse interne che esterne, sole a negoziare con i rappresentanti dell’azienda; ci sono aspetti di vita aziendale, in particolare quando vengono presi in considerazione i così detti parametri tecnico organizzativi, che possono non essere del tutto chiari alle Rappresentanze Sindacali. L’assistenza dei dipendenti, in questa fase, può aiutare a non commettere errori negoziali. Si tenga presente che l’azienda è, generalmente, interessata ad effettuare il ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni con l’accordo sindacale, poiché saranno più basse le quote da versare per ogni dipendente posto in CIG.

La seconda raccomandazione è rivolta sia ai dipendenti che alle Rappresentanze Sindacali: attenzione a non eccedere nell’usare l’arma dello sciopero come elemento di pressione negoziale. Ci sono perlomeno due buone ragioni:

  1. Gli scioperi non hanno alcun effetto e sono privi di significato, nel caso l’azienda sia effettivamente in crisi.
  2. Un elevato numero di giornate di sciopero, qualora ci fossero dubbi sulla reale situazione dell’azienda, paradossalmente favorirebbe l’azienda stessa; le trattenute esercitate sui salari dei dipendenti, potrebbero essere maggiori del contributo che  le aziende devono versare per ogni dipendente, posto in Cassa Integrazione Guadagni.
OSSERVAZIONI SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ultima modifica: 2009-02-09T16:01:29+00:00 da pps9000
Share