E’ GIUSTIFICATO L’ATTUALE RICORSO ALLA CASSA INTEGRAZIONE?

I dati forniti dall’INPS, a marzo, sul ricorso alla cassa integrazione confermano il trend che avevo già evidenziato nel post del 17 gennaio; a marzo la cassa integrazione ordinaria è cresciuta del 925% rispetto allo stesso mese del 2008. Viene anche confermato il fatto che, mentre il ricorso alla cassa integrazione ordinaria è di natura eccezionale, il ricorso alla cassa integrazione straordinaria sta crescendo con «un ritmo compatibile con le dinamiche degli anni recenti».

Il ruolo degli ispettorati del lavoro

Cominciano, però, a sorgere sospetti che qualcuno si approfitti del momento per chiedere o continuare a chiedere la cassa integrazione ordinaria, pur non essendocene i presupposti. Sarebbe il caso che gli Ispettorati del Lavoro effettuassero controlli più stringenti, poiché secondo l’indagine trimestrale della Banca d’Italia stanno migliorando le aspettative sull’inflazione e sulla crescita e diminuisce anche il numero delle imprese che lamentano un peggioramento nelle condizioni di accesso al credito.

Il Sole 24 Ore riporta una dettagliata indagine compiuta dalla Fondazione Nordest; il suo direttore Daniele Marini, in funzione dei dati emersi così commenta: “Anche il forte ricorso alla cassa integrazione – dice – non sempre va ricondotto direttamente alla pesantezza del momento. Alcune aziende vi hanno fatto ricorso per non perdere il proprio capitale umano, altre perché stanno approfittando della situazione per riorganizzarsi e ristrutturare la produzione, altre ancora hanno attivato parallelamente corsi di formazione e riqualificazione”.

 

E’ GIUSTIFICATO L’ATTUALE RICORSO ALLA CASSA INTEGRAZIONE? ultima modifica: 2009-04-08T17:00:50+00:00 da pps9000
Share