LE ANOMALIE DELLA CASSA INTEGRAZIONE ORDINARIA

Avevo già detto, in precedenti post, che, in alcune aeree, le richieste di Cassa Integrazione Ordinaria non sembrava giustificata dalla situazione. Ieri sono venuto a conoscenza di questo episodio; un mio conoscente mi contatta per avere una consulenza per un suo caro amico che è stato posto in Cassa Integrazione Ordinaria.

La persona è un designer, occupato in una nota azienda del milanese che produce mobili ed apparecchiature per negozi di parrucchiere e centri benessere. Chi segue l’andamento dei mercato dei centri benessere saprà che è un mercato in crescita, malgrado la crisi; ebbene questa azienda ha chiesto ed é ottenuto la concessione di ore di Cassa Integrazione Ordinaria, sebbene, come riferisce il dipendente in questione, non ci fossero problemi di ordini. Tanto è vero che, adesso, non riescono ad evadere, in tempo, tutti gli ordinativi.

E’ un episodio ma conferma il sospetto che molte ore di Cassa Integrazione sia state chieste e, purtroppo, concesse per prevenire e non per gestire una crisi in atto.

LE ANOMALIE DELLA CASSA INTEGRAZIONE ORDINARIA ultima modifica: 2009-04-30T09:37:13+00:00 da pps9000
Share
Questo articolo è stato pubblicato in Cassa Integrazione Guadagni e taggato come , il da

Informazioni su pps9000

Laureato in Chimica Industriale, maturo le prime esperienze professionali, nelle funzioni Vendita e Marketing, in società multinazionali americane del settore Farmaceutico. Divenuto dirigente assumo diversi incarichi sino a diventare Responsabile della Funzione Risorse Umane nella sussidiaria italiana della Pharmacia S.p.A. Ho pubblicato libri ed ebook per la Franco Angeli, la Bruno Editore e la Wide Edizioni. Sono amministratore del blog " Il lavoro dipendente".