TRIBUNALE DI BARI E I TEMPI DELLA GIUSTIZIA

Una dipendente dell’azienda, in cui avevo lavorato come direttore delle risorse umane sino alla fine del 2000, depositava, alla fine di luglio 2003, un ricorso, presso il Tribunale di Bari, contro la mia ex azienda, per impugnare un atto di recesso esercitato nei suoi confronti.

I tempi della giustizia

Circa 3 anni fa, essendo stato indicato dalla mia ex azienda come persona informata dei fatti, mi recavo a Bari per testimoniare di fronte al giudice del lavoro. Tralascio ogni giudizio sulla organizzazione del Tribunale di Bari, sezione lavoro, e faccio solo notare che, invece di essere interrogato dal giudice, ho fatto la deposizione interrogato dagli avvocati della controparte.

Il giudice sedeva su una cattedra, posta al centro di una grande aula dove altre decine di avvocati interrogavano i testimoni. Finite le deposizioni portavano i verbali e faldoni al giudice che, ovviamente, si sarà riservato di leggere tutto questo materiale a posteriori. L’avvocato della mia ex azienda mi ha informato, in questi giorni, che il ricorso della dipendente fu rigettato nel ottobre 2008 e la sentenza è stata pubblicata nel luglio 2009.

Sono entrato nel sito del Tribunale di Bari sezione lavoro, per verificare le Statistiche sui movimenti dei procedimenti di lavoro e previdenza e ho capito il perché di certi tempi della giustizia nella sede di Bari. Cinque anni per avere una sentenza di lavoro ed uno per la sua pubblicazione sono davvero inaccettabili.

 

TRIBUNALE DI BARI E I TEMPI DELLA GIUSTIZIA ultima modifica: 2009-08-03T18:55:00+00:00 da pps9000
Share
Questo articolo è stato pubblicato in Legale e taggato come , , il da

Informazioni su pps9000

Laureato in Chimica Industriale, maturo le prime esperienze professionali, nelle funzioni Vendita e Marketing, in società multinazionali americane del settore Farmaceutico. Divenuto dirigente assumo diversi incarichi sino a diventare Responsabile della Funzione Risorse Umane nella sussidiaria italiana della Pharmacia S.p.A. Ho pubblicato libri ed ebook per la Franco Angeli, la Bruno Editore e la Wide Edizioni. Sono amministratore del blog " Il lavoro dipendente".