LICENZIAMENTO DI UN DIPENDENTE PER NEGLIGENZA SUL LAVORO

Ho letto, con una certa sorpresa, un breve rapporto apparso sul sito dello Studio Cataldi, relativo al licenziamento di un dipendente per negligenza sul lavoro. Il rapporto  riferisce che la Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 3125/2010, ha stabilito che le aziende possono, legittimamente, procedere al licenziamento di un dipendente, la cui produttività sia decisamente inferiore a quella media dei suoi colleghi.

La sorpresa consiste nel fatto di vedere il licenziamento di un dipendente così chiaramente correlato alla sua scarsa produttività; mi sembra, dalla lettura del solo sunto, che la sentenza sia però motivata dal provato accertamento di un’attività negligente da parte del dipendente. I giudici, in questo senso, non avrebbero innovato alcunché; i datori di lavoro, come in passato,non possono procedere al licenziamento di un dipendente, invocando il fatto che il lavoratore ha dato prestazioni inferiori alle attese. Essi devono essere in grado di dimostrare che la scarsa o nulla produttività del dipendente é causata da un suo comportamento negligente

LICENZIAMENTO DI UN DIPENDENTE PER NEGLIGENZA SUL LAVORO ultima modifica: 2010-02-18T10:02:08+00:00 da pps9000
Share