OPERAI MELFI: IL RICORSO DI URGENZA

Noto che su molti organi di stampa, volontariamente o per incompetenza degli estensori degli articoli, vengono fornite informazioni non esatte sulla vertenza tra gli operai Melfi e la Fiat. Non risponde, infatti, completamente al vero l’affermazione che il giudice di Melfi, accettando il ricorso di urgenza e disponendo la reintegra dei 3 operai, ha di fatto dato ragione a questi ultimi. Il ricorso di urgenza è rivolto ad ottenere un provvedimento che salvaguardi, nel tempo occorrente per giungere ad una decisione di merito, il diritto del ricorrente che è minacciato da un pregiudizio imminente ed irreparabile; in altre parole il giudice, nel timore che i ricorrenti potessero subire danni molto gravi come conseguenza del licenziamento, ha sospeso gli effetti di quest’ultimo, nell’ipotesi che questa sarà probabilmente anche la sentenza dei giudici di merito. Si possono fare, allora, due considerazioni:

  • E’ evidente che il giudice di Melfi ha ritenuto non completamente convincenti i motivi addotti dalla Fiat, per giustificare l’adozione di un provvedimento di licenziamento.
  • La Fiat sostiene di avere prove incontrovertibili del blocco volontario della linea di montaggio da parte dei 3 operai, al punto tale che ha presentato anche una denuncia penale; se ciò é vero non é escluso che la sentenza di merito rovesci completamente il provvedimento del giudice di Melfi e confermi il licenziamento degli operai Melfi

Attenzione dunque a dare tutto per scontato e risolto.

OPERAI MELFI: IL RICORSO DI URGENZA ultima modifica: 2010-08-27T15:26:37+00:00 da pps9000
Share
Questo articolo è stato pubblicato in Legale e taggato come , , , il da

Informazioni su pps9000

Laureato in Chimica Industriale, maturo le prime esperienze professionali, nelle funzioni Vendita e Marketing, in società multinazionali americane del settore Farmaceutico. Divenuto dirigente assumo diversi incarichi sino a diventare Responsabile della Funzione Risorse Umane nella sussidiaria italiana della Pharmacia S.p.A. Ho pubblicato libri ed ebook per la Franco Angeli, la Bruno Editore e la Wide Edizioni. Sono amministratore del blog " Il lavoro dipendente".