CERTIFICATI DI MALATTIA

La gestione on line dei certificati di malattia, dopo una fase di test, precisazioni e rinvii, diventerà attiva, a partire dal 13 Settembre p.v. Ci sono in giro ancora alcuni dubbi, da parte dei dipendenti, pioiché non é sempre stato ben chiarito quali sono gli oneri a loro carico; la gestione on line dei certificati di malattia non esime infatti il dipendente da alcune adempimenti che rimangono sulle sue spalle:

  • il medico, dopo le operazioni on line, consegna al paziente i certificati medici con un numero d’identificazione. Questo numero, se il paziente vuole, gli permette di entrare nei sito INPS (che ha ricevuto la documentazione on line) e consultare la sua pratica;
  • resta invariato l’obbligo, in capo al lavoratore stesso, di dare tempestiva comunicazione dell’assenza al datore di lavoro e di fornire indicazione circa qualsiasi variazione dell’indirizzo di reperibilità, dove potrà essere realizzata l’eventuale visita di controllo;
  • Il lavoratore dovrà comunicare all’azienda, il numero di protocollo identificativo del certificato inviato dal medico in forma telematica, onere che sembra sostituirsi alla previgente richiesta di consegna dei certificati medici cartacei. L’azienda, in tal modo e se lo vorrà, potrà ottenere i certificati di malattia collegandosi con l’INPS
  • Permane comunque, anche dopo il termine del 13 settembre, l’obbligo per il lavoratore di esibire la copia cartacea del certificato all’INPS e al datore di lavoro nei casi di ricovero ospedaliero, degenza in strutture di pronto soccorso e nel caso in cui il certificato sia stato emesso da una struttura privata non ancora abilitata alla procedura telematica. Lo stesso obbligo persiste nel momento in cui il medico sia impossibilitato – ad esempio per malfunzionamenti nel sistema di trasmissione – a procedere all’invio digitale dei certificati medici.



 

CERTIFICATI DI MALATTIA ultima modifica: 2011-09-11T17:54:30+00:00 da pps9000
Share