Riforma delle pensioni e mobilità con accompagnamento alla pensione

Il decreto salva italia é stato firmato dal Presidente della Repubblica, ma deve ancora passare al vaglio del Parlamento, quindi deve essere considerato ancora passibile di modifiche. Credo però che sarà molto difficile vengano apportate correzioni alla riforma delle pensioni, perlomeno nella parte che riguarda la maturazione dei diritti ai pensionamenti di anzianità e vecchiaia.
Non sentito sino ad ora, alcuna presa di posizione, a livello governativo su un aspetto che, per molti lavoratori (centinaia o migliaia?) si rivelerà drammatico; mi riferisco a tutti quei dipendenti che dopo aver firmato una risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, sono entrati in mobilità con accompagnamento alla pensione. La riforma delle pensioni si applicherà anche a questi dipendenti o verranno fatti salvi tutti gli accordi firmati prima dell’approvazione del decreto salva italia? I governati si rendono conto che per alcuni di questi dipendenti, se così non fosse, significherebbe rimanere senza alcuna fonte di reddito (no salario, no indennità di mobilità no pensione) per mesi o anni?
Una seconda considerazione mi sembra abbastanza evidente; chi firmerà più accordi di mobilità con accompagnamento alla pensione se, oltre alla riforma delle pensioni non seguirà anche una riforma delle procedure di mobilità?

contatore

Riforma delle pensioni e mobilità con accompagnamento alla pensione ultima modifica: 2011-12-07T17:59:00+00:00 da pps9000
Share