Prolungamento intervento sulla tutela del reddito

La preziosa collaborazione di un utente mi permette di fornire rapidi  aggiornamenti al decreto sul prolungamento intervento sulla tutela del reddito. La Direzione Generale dell’INPS, con il messaggio 1648 ,  fornisce dati ed istruzioni per l’applicazione del decreto n. 63655 del 5 gennaio 2012.

Gli aggiornamenti relativi all’intervento sulla tutela del reddito

Il prolungamento, per l’anno 2011, é concesso ad un numero massimo di 677 lavoratori scelti con i seguenti criteri:

1 – in mobilità ordinaria  sulla base di accordi stipulati anteriormente al 30 aprile 2010. I lavoratori in mobilità ordinaria, destinatari del prolungamento di cui alla norma in oggetto, sono stati individuati perché in possesso delle seguenti caratteristiche:

  • data di licenziamento successiva al 30 ottobre 2008;
  • perfezionamento dei requisiti di età e di contribuzione per la pensione di vecchiaia o di anzianità all’interno del periodo di fruizione dell’indennità di mobilità ordinaria;
  • data di decorrenza della pensione, ricavata con le disposizioni vigenti prima della data di entrata in vigore del decreto legge n.78 del 2010, entro il 31-12-2011;
  • presentazione della domanda di pensione ai sensi della salvaguardia prevista dall’articolo 12, comma 5, del citato decreto legge n.78 del 2010.

2 – lavoratori ultracinquantenni di cui all’art. 1 del Decreto legge n. 68 del 2006 convertito in legge n. 127 del 2006. I lavoratori ultracinquantenni, destinatari del prolungamento di cui alla norma in oggetto, sono stati individuati perché in possesso delle stesse caratteristiche di cui sopra

3 –  lavoratori titolari di prestazione straordinaria a carico dei fondi di solidarietà al 31 maggio 2010. Vengono ammessi al prolungamento i lavoratori titolari di prestazione straordinaria con le seguenti caratteristiche:

  • titolari di assegno straordinario dal 1° novembre 2008;
  • con decorrenza della pensione, sulla base delle disposizioni vigenti prima della data di entrata in vigore del decreto legge n.78 del 2010, entro il 31-12-2011;
  • che abbiano presentato domanda di pensione ai sensi della salvaguardia prevista dall’articolo 12, comma 5, del citato decreto legge n.78 del 2010;
  • che non abbiano intrapreso attività di lavoro.

Spiegazione di come saranno calcolati i mesi di prolungamento intervento di tutela del reddito

Si possono presentare le seguenti situazioni ai fine dell’individuazione della durata di detto periodo :

1 – La decorrenza della pensione prima della legge 122 (che ha introdotto le finestre dopo 12 –  18 mesi) si pone all’interno del periodo della mobilità ordinaria, mentre quella post legge 122 si pone oltre il termine della stessa. In questo caso il periodo di prolungamento si individua secondo la modalità di seguito descritta a titolo esemplificativo: decorrenza pensione ante 122 1- 7-2011, decorrenza pensione post 122 1-4-2012,  termine mobilità ordinaria 28-10-2011
periodo di prolungamento da corrispondere  periodo di prolungamento da corrspondere in questi casi sarà 29-10-2011/31-3-2012.
2 – Le decorrenze ante e post legge 122 si pongono dopo il termine del periodo della mobilità ordinaria in questo caso il periodo di prolungamento si individua secondo la modalità di seguito descritta a titolo esemplificativo: decorrenza pensione ante 122 1-10-2011, decorrenza pensione post 122 1-7-2012, termine mobilità ordinaria 13-8-2011. Il periodo di prolungamento da corrispondere sarà  1-10-2011/30-6-2012.
Il periodo 14-8-2011/30-9-2011 non deve essere indennizzato perché eccedente quello previsto dalla norma in oggetto.

Prolungamento intervento sulla tutela del reddito ultima modifica: 2012-02-04T19:13:46+00:00 da pps9000
Share