La contro riforma delle pensioni

Sono già iniziate le manovre di politici e partiti per rimettere le mani sulla riforma delle pensioni, mettendo talvolta insieme il problema degli esodati con quello del sistema pensionistico propriamente detto, mentre, a mio parere, andrebbero tenuti ben separati per una semplice ragione: modificare a così breve distanza di tempo dalla sua approvazione la riforma Monti, porrebbe un notevole problema di credibilità internazionale con nuove possibili ripercussioni sui mercati finanziari e di conseguenza sulla tenuta economica del nostro paese. Molti politici non hanno ancora capito o fanno finta di non capire che le sovranità nazionali si sono ridotte e il non rispetto di riforme strutturali, conseguenza di impegni presi in ambito europeo, ci porterebbe velocemente nelle stesse condizioni della Grecia.
Il Presidente Monti ed il suo governo avranno pure commesso degli errori ma, se non altro, a livello internazionale sono ritenuti competenti ed affidabili. Immaginate come potrebbero reagire i mercati se, un qualunque nuovo governo emergente dalle prossime elezioni, si accingesse, come prima cosa, a modificare parti più o meno significative della riforma Monti

La contro riforma delle pensioni ultima modifica: 2012-08-27T17:50:34+00:00 da pps9000
Share
Questo articolo è stato pubblicato in Notizie e politica e taggato come , , il da

Informazioni su pps9000

Laureato in Chimica Industriale, maturo le prime esperienze professionali, nelle funzioni Vendita e Marketing, in società multinazionali americane del settore Farmaceutico. Divenuto dirigente assumo diversi incarichi sino a diventare Responsabile della Funzione Risorse Umane nella sussidiaria italiana della Pharmacia S.p.A. Ho pubblicato libri ed ebook per la Franco Angeli, la Bruno Editore e la Wide Edizioni. Sono amministratore del blog " Il lavoro dipendente".