LAVORO ON LINE


E’ molto difficile scoprire iniziative che permettano di trovare e valutare reali proposte di lavoro online ma una, recentemente apparsa su Internet, sembra veramente seria ed interessante; l’unico problema è che bisogna conoscere un poco la lingua inglese.
L’idea base è, nuovamente, quella di supplire ad uno dei problemi del nostro mercato del lavoro, favorendo l’incontro tra la domanda e l’offerta, rivolgendosi al grande pubblico di professionisti freelance già orientato a svolgere lavori per progetti.
Il sito Freelancer si propone, dunque, come un luogo dove far incontrare quelli che offrono un lavoro con quelli che il lavoro lo cercano, realizzando on line tutto il processo di negoziazione tra azienda e freelance.
Le aziende che desiderano realizzare un progetto lo postano sul sito Freelancer; i professionisti interessati ad assumere l’incarico presentano le loro offerte con i relativi costi. L’azienda seleziona il progetto che ritiene il migliore in termini di qualità e costi, ed infine conclude il contratto e effettua il pagamento.
Si trovano in questo modo effettive proposte di lavoro on line, poiché il sistema lavora anche in senso inverso nel senso che un professionista può postare un suo progetto on line e alla fine chiudere il contratto con l’azienda che gli ha fatto la migliore proposta economica. Il sito, nelle pratica, lavora con lo stesso sistema di ebay e dichiara di aver pubblicato circa 4000 progetti di lavoro on line.

LAVORO ON LINE ultima modifica: 2012-11-27T19:28:49+00:00 da pps9000
Share
Questo articolo è stato pubblicato in Mercato del lavoro e taggato come , , , il da

Informazioni su pps9000

Laureato in Chimica Industriale, maturo le prime esperienze professionali, nelle funzioni Vendita e Marketing, in società multinazionali americane del settore Farmaceutico. Divenuto dirigente assumo diversi incarichi sino a diventare Responsabile della Funzione Risorse Umane nella sussidiaria italiana della Pharmacia S.p.A. Ho pubblicato libri ed ebook per la Franco Angeli, la Bruno Editore e la Wide Edizioni. Sono amministratore del blog " Il lavoro dipendente".