Padoan boccia una nuova riforma delle pensioni

Il Ministro dell'Economia

Il Ministro dell’Economia

Avevo da poco raccomandato di non dare per scontata la messa in cantiere di una nuova riforma delle pensioni, che il Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha preso tutti in contropiede con alcune precisazioni ben diverse dalle aspettative.
L’attenzione dei media si era concentrata sulle due ipotesi di riforma, quella pensata da Tito Boeri e quella contrapposta di Cesare Damiano, ma nessuno metteva più in dubbio che in un modo o nell’altro, la riforma delle pensioni Fornero andasse rivista con l’adozione di una maggiore flessibilità in uscita.

Le precisazioni sulla riforma delle pensioni

Padoan, nel corso di un question time alla Camera ha chiarito che il governo non intende apportare delle modifiche strutturali alla riforma delle pensioni Fornero, poiché tale tipo d’intervento andrebbe contro i principi de stabilità dei conti nel sistema pensionistico; introdurre ulteriore flessibilità. come era richiesto da Boeri e Damiano, comporterebbe rilevanti oneri per ora non sopportabili. Una modifica che scollegasse l’eta’ pensionabile dalla speranza di vita, ha spiegatoPadoan “andrebbe contro i principi di sostenibilita’ del sistema. Nella legislazione vigente esistono gia’ forme di flessibilita”.

Vengono così a cadere le illusioni di coloro che, contando su una nuova riforma delle pensioni, speravano di poter entrare in quiescenza prima di quanto satbilito dalla riforma delle pensioni Fornero.

Padoan boccia una nuova riforma delle pensioni ultima modifica: 2015-09-17T10:27:31+00:00 da pps9000
Share