Pensione anticipata a 63 anni

inpsQuesta informazione, anche se vedremo interessa un numero limitato di lavoratori, è importante poiché conferma che esiste una via percorribile per ottenere la pensione anticipata a 63 anni.

Le normative sul pensionamento anticipato

E’ noto che, per accedere alla pensione anticipata, come modificato dalla legge Fornero, nel 2016 sono necessari 42 anni e 10 mesi di contribuzione per gli uomini e per le donne 41 anni e 10 mesi. Esiste poi la possibilità di richiedere la così detta pensione anticipata contributiva, alle seguenti condizioni:

  •  63 anni e 7 mesi ( per adeguamento alla speranza i vita) di anzianità anagrafica;
  • accreditamento di almeno 20 anni di contribuzione;
  • l’ammontare dell’assegno ottenibile, in base al calcolo contributivo, deve essere perlomeno di 2,8 volte maggiore di quello sociale quindi pari ad almeno 1255 euro

Chiarimenti INPS sulle pensioni anticipate

Si riteneva che la pensione anticipata contributiva fosse destinata ai solo lavoratori aventi diritto al calcolo della pensione interamente con il sistema contributivo (soggetti senza alcuna contribuzione anteriore al 1996). L’Inps invece, con la circolare 184/2015, ha precisato che la pensione anticipata contributiva può venire richiesta anche a chi possiede contributi prima del 1996, a patto però che sia iscritto nella Gestione Separata; questa apertura interessa tutti quei soggetti come liberi professionisti, lavoratori autonomi, co.co.co ecc. a cui viene data la possibilità di cumulare nella Gestione Separata contributi provenienti da gestioni diverse per ottenere una sola pensione. La novità sta nel fatto che verrebbero presi in considerazione i contributi versati sino al 31/12/1995, contributi che, a norma, avrebbero concorso alla determinazione della pensione secondo il sistema retributivo

Criteri per il riconoscimento dei contributi nella gestione separata

Ai fini del riconoscimento dei contributi nella Gestione Separata sono necessarie le seguenti condizioni:

  • anzianità contributiva inferiore a 18 anni, maturata al 31 dicembre 1995;
  •  anzianità contributiva totale pari ad almeno 15 anni, di cui almeno 5 maturati dopo il 31 dicembre 1995;
  • effettuazione della computazione della contribuzione versata presso l’assicurazione generale obbligatoria, o i fondi esclusivi o esonerativi dell’ago e le gestioni dei lavoratori autonomi;
    esercizio della facoltà del computo al momento della presentazione della domanda di pensione

Non bisogna comunque dimenticare che, il sistema contributivo porta a delle penalizzazioni rispetto al sistema retributivo, per cui  la possibilità di accedere alla pensione anticipata come sopra descritto può rivelarsi favorevole per coloro che posseggono contributi non utili al calcolo retributivo.

Pensione anticipata a 63 anni ultima modifica: 2016-02-07T11:30:14+00:00 da pps9000
Share