L’attacco alle pensioni di reversibilità

Il Ministro Carlo Padoan e il Presidente del Consiglio Renzi si sono spesi, in questi giorni, per smentire che ci fossero dei piani per rimodulare le pensioni di reversibilità. Queste smentite vanno prese con prudenza poiché, al contrario, alcuni segnali indicano che una certa parte del Partito Democratico vorrebbe intervenire ancora sulle pensioni retributive e anche su quelle di reversibilità

L’intervento di Colaninno alla trasmissione Omnibus del 23 Febbraio

E’ istruttivo rivedersi la prima parte della trasmissione Omnibus del 23 Febbraio nella quale gli interventi di Michel Martone, Matteo Colaninno e di Alessandro De Nicola sono tutti indirizzati a giustificare un eventuale intervento inteso a rivedere l’ammontare delle pensioni di reversibilità in modo che siano  proporzionali al reddito. Alessandro De Nicola, pur portando argomentazioni condivisibili, è arrivato ad affermare che le pensioni di reversibilità dovrebbero  diventare un’eccezione e non una regola; ha però fatto notare che qualunque intervento sulle pensioni non è moralmente accettabile se prima non s’interviene sulle 30.000 pensioni d’oro del personale della Camera e del Senato, degli ex deputati e senatori, dei dipendenti della Regione Sicilia, del personale della Presidenza della Repubblica, dei dipendenti della Corte Costituzionale e degli ex giudici della stessa. Queste pensioni oscillano tra i 40.000 e i 200.000 euro anno, non essendo assolutamente giustificate dai contributi versati. De Nicola faceva notare che un intervento su queste pensioni, visto il numero relativamente esiguo, non genererebbe un risparmio significativo ma si renderebbe moralmente necessario prima di pensare a rimodulare le pensioni di reversibilità

L’attacco alle pensioni di reversibilità ultima modifica: 2016-02-25T17:12:48+00:00 da pps9000
Share
Questo articolo è stato pubblicato in Pensioni e taggato come , il da

Informazioni su pps9000

Laureato in Chimica Industriale, maturo le prime esperienze professionali, nelle funzioni Vendita e Marketing, in società multinazionali americane del settore Farmaceutico. Divenuto dirigente assumo diversi incarichi sino a diventare Responsabile della Funzione Risorse Umane nella sussidiaria italiana della Pharmacia S.p.A. Ho pubblicato libri ed ebook per la Franco Angeli, la Bruno Editore e la Wide Edizioni. Sono amministratore del blog " Il lavoro dipendente".