Pensioni e recupero indebiti INPS

La Suprema Corte di Cassazione interviene sul recupero degli indebiti INPS cioè delle somme versate per errore ai pensionati. La sentenza n. 482/2017 fa chiarezza su un punto controverso, quello relativo al preteso diritto dell’INPS di chiedere indietro i soldi pagati in più ai pensionati.

La decisione della Cassazione sugli indebiti INPS

La sentenza è molto importante poiché sono numerosi i procedimenti pendenti che vertono sul recupero degli indebiti INPS. La Corte ha stabilito che l’INPS può sempre rettificare un errore, ma questo non la autorizza a pretendere il recupero delle somme già versate. I giudici, in dettaglio, hanno stabilito che:

“le pensioni possono essere in ogni momento rettificate dagli enti erogatori in caso di errore di qualsiasi natura commesso in sede di attribuzione o di erogazione della pensione, ma non si fa luogo al recupero delle somme corrisposte, salvo che l’indebita prestazione sia dovuta a dolo dell’interessato“

 

Pensioni e recupero indebiti INPS ultima modifica: 2017-01-24T16:39:27+00:00 da pps9000
Share
Questo articolo è stato pubblicato in Legale, Pensioni e taggato come il da

Informazioni su pps9000

Laureato in Chimica Industriale, maturo le prime esperienze professionali, nelle funzioni Vendita e Marketing, in società multinazionali americane del settore Farmaceutico. Divenuto dirigente assumo diversi incarichi sino a diventare Responsabile della Funzione Risorse Umane nella sussidiaria italiana della Pharmacia S.p.A. Ho pubblicato libri ed ebook per la Franco Angeli, la Bruno Editore e la Wide Edizioni. Sono amministratore del blog " Il lavoro dipendente".