Strajob l’app per combattere il lavoro nero

Schermata iniziale di Strajob

Grande risalto è stato dato all’introduzione, in questi giorni, dell’app “STRAJOB” sponsorizzata dall CISL Lombardia, e appositamente realizzata per combattere il lavoro nero, dando al lavoratore la possibilità di dimostrare la sua attività lavorativa in sede di giudizio.

Come nasce l’idea di realizzare il software della STRAJOB

Non è certo una notizia che il lavoro nero sia ancora una piaga del nostro mercato del lavoro a cui si aggiungono altri comportamenti datoriali tesi a nascondere parte delle loro attività a danno dei lavoratori; ci riferiamo ai così detti finti part time dove a fronte di orari di lavoro full time, in busta paga risultano poi solo una parte delle ore lavorate. Lo stesso dicasi per ore di straordinario non riconosciute, o parte della retribuzione pagata in nero e non riconosciuta in busta paga. Tutti questi casi provocano un doppio danno al dipendente sia perché non percepisce la corretta retribuzione sia perché non gli vengono versati i relativi contributi per la pensione. Si aggiunge al danno la beffa poiché, spesso, il lavoratore, ammesso anche che entri nell’idea di denunciare il datore di lavoro, si trova in difficoltà nel reperire documentazione e/o testimonianze atte a provare la sua denuncia, il che molto spesso lo porta a desistere dal tentare il recupero dei suoi diritti.

Come funziona l’App STRAJOB

STRAJOB è stata sviluppata per Android dalla startup Lex&Bit con l’intento di fornire uno strumento semplice, scaricabile sul propio smartphone, dando la possibilità al lavoratore di dimostrare l’effettiva presenza sul luogo del lavoro. Una volta scaricata da Google, l’app da la possibilità di registrare la durata della propria presenza su luogo del lavoro, di registrare l’orario d’inizio e fine attività e tutto ciò in modo assolutamente riservato. La CISL Lombardia, nel patrocinare questo lancio, sottolinea che mettendo a disposizione del loro ufficio vertenze tali dati, questi potrebbero poi essere utilizzati per costruire le rivendicazioni salariali, a fronte dei tanti casi di rapporti di lavoro irregolari. E’ stato fatto presente che questi dati, da soli , non sono sufficiente ad iniziare una vertenza, ma certamante possono costituire una valido strumento per provare la propria presenza al lavoro nei periodi non formalmente riconosciuti dal datore di lavoro. L’utilizzo è facilissimo: scarica la app da Google Play Store ! Scrivi l’indirizzo dove lavori e indica i tuoi orari! Non devi fare più nulla, adesso Strajob funziona da solo, fornendoti la prova di quanto tempo passi davvero al lavoro. E’ utile sapere che l’app non è gratuita; e possibile, registrandosi sul sito Cisl Lombardia (anche se non si è iscritti al sindacato), avere un codice sconto che permette di usufruire dell’uso gratuito della app per 6 mesi e di tariffe convenzionate per l’elaborazione dei dati raccolti. Senza nulla togliere alla potenzialità dell’iniziativa, bisognerà attendere di verificare la reale utilità dei dati elaborati da Strajob in sede vertenziale, prima di poter affermare di aver dato un duro colpo al lavoro nero

Strajob l’app per combattere il lavoro nero ultima modifica: 2017-04-15T00:59:57+00:00 da pps9000
Share